articoli:   LE BREZZE
 
6 GIUGNO  ore 00:00
 

Cari amici di Meteorete, quante volte vi sarà capitato di essere in riva al mare ed assaporare quel dolce venticello che allieta le giornate calde ed afose? Bene, quel venticello è chiamato vento di Brezza, cerchiamo di capire come si forma. 

I venti di brezza si formano fra due zone con temperature diverse, possiamo avere la BREZZA DI TERRA che nasce dalla differente temperatura tra la superficie dell’acqua e quella della terra. Di notte l’acqua emette più calore rispetto alla superficie della terrea, da tale contrasto nasce un movimento convettivo capace di formare una corrente che dalla terra si spingerà verso il mare.  

Al contrario la BREZZA DI MARE, nasce di giorno, quando la superice terrestre si riscalda maggiormente e più velocemente rispetto alla superficie del mare, in tal modo l’aria sopra la terra ferma riscaldata sale verso l’alto venendo sostituita da quella più fresca del mare. 

Infine la BREZZA DI VALLE, allorché il pendio si riscalda più velocemente rispetto alla pianura, l’arai calda sale verso l’alto creando una corrente dalla valle verso la montagna, di notte il forte raffreddamento del pendio fa scivolare l’aria fredda verso la valle.

 


www.meteorete.it