Articoli e approfondimenti:    LE PIOGGE “ ROSSE “
 

Cari amici di Meteorete, quante volte, specie nei mesi invernali, avrete notato sul davanzale delle vostre finestre o sui vetri delle auto un sottile strato di polvere rossastra, addirittura anche durante le nevicate la neve al suolo assumere un colore rossastro, questo “simpatico” regalo ci viene fatto dal deserto del Sahara! 

Come accennato questi fenomeni avvengono per diversi giorni all’anno, in concomitanza con i venti che spirano dai quadranti meridionali (venti di Scirocco) La sabbia giunge dalle aree desertiche del nord Africa, trasportata dal vento attraverso il Mediterraneo. Dati alla mano, ogni anno circa 200 milioni di tonnellate di polvere lasciano il Sahara, 170 milioni vanno verso l’Atlantico e 25 milioni raggiungono i paesi al di là del Mediterraneo. In alcuni casi la sabbia del Sahara sorvola l’Europa per poi terminare il suo viaggio in Scandinavia o sulle isole britanniche.  

Le cause di questo processo sono da ricercare nei moti delle masse d’aria che costituiscono l’atmosfera terrestre. In particolare, date le differenze di temperatura e di pressione tra le regioni artiche e l’equatore, si innescano venti che trasportano aria fredda dal polo verso il tropico, lungo le sponde orientali dell’Oceano Atlantico, fino a raggiungere le coste del Marocco.
Per compensare questo flusso l’aria calda di origine tropicale incomincia a muoversi verso nord. Il moto delle masse d’aria sarà tanto più veloce quanto maggiori saranno le differenze termiche e bariche tra le regioni artica e tropicale.  

Le piogge di sabbia sono diventate più comuni negli ultimi decenni a causa del processo di progressiva desertificazione innescata dalle attività dell’uomo in nord Africa, dove grandi aree sono state liberate dalla boscaglia per essere adibite a pascolo o per ricavarne legna da bruciare.


 12 Maggio 2005 


www.meteorete.it